L’Uomo

Il benessere maschile dipende strettamente dalla fisiologica e regolare attività degli apparati cardio-vascolare, polmonare ed escretore, che quindi sono oggetto di analisi, oltre che dall’assenza di patologie neurologiche sia centrali che periferiche.

Di grande importanza è l’omeostasi ormonale, assicurata dalla regolare funzione delle ghiandole endocrine tra loro fortemente interconnesse: l’asse endocrino genitale, infatti, nell’uomo come nella donna, è influenzato sia dalle patologie tiroidee che da quelle ipofisarie e surrenaliche.

L’approccio olistico al paziente consente di focalizzare al meglio l’attenzione degli specialisti.